Proseguono gli identikit delle ragazze della Intent Sport. Stavolta conosciamo Beatrice Massani, ingaggiata dalla Intent Volley come opposta.

Beatrice, per gli amici “Cice”, ha 27 anni e quasi metà della sua vita l’ha consacrata a un’unica fede: la pallavolo. “Gioco da quando avevo 14 anni – racconta Cice - Ho conosciuto la Intent Sport grazie a un mio allenatore storico che mi ha illustrato il progetto. Ho capito subito di voler sposare l’iniziativa!”.

Beatrice si definisce severa con se stessa, insicura e testarda, tre difetti che si eclissano di fronte alla sua spontaneità, a un’indole profondamente passionale, ma anche metodica e precisa: caratteristiche che, sul campo, la rendono un’avversaria temibile ed energica. “Prima di ogni partita mi gaso sentendo la musica a palla, mi carica sempre!”.

La palestra, per lei, è stata letteralmente scuola di vita: “Credo che lo sport sia un insegnante fondamentale”, una grande costante e stella polare sul suo percorso, poiché Beatrice è una sportiva a tutto tondo e, coerentemente con la mission di Intent Sport, gli interessi della nostra giovane atleta combaciano perfettamente con la sua formazione professionale.

“Sono laureata alla triennale Iusm e sto concludendo il percorso magistrale in “Attività motorie preventive e adattate” – rivela - Per me la pallavolo è vita, la mia passione, lo è e lo sarà per sempre… credo molto nel fattore squadra, infatti la scelta se aderire al progetto della società è sempre condizionata dalla percezione che ho del team”.

Il gioco di squadra nella pallavolo è infatti una sine qua non che influisce tantissimo sul sentiment delle atlete e sugli esiti della partita. Beatrice Massani è stata accolta calorosamente dalle compagne di squadra e l’entusiasmo targato Intent Sport l’ha subito conquistata: “Sono contentissima della mia scelta e ho avuto un’ottima impressione”.

La sinergia con le atlete della Intent, la solidarietà e il supporto delle colleghe sono emersi spontaneamente, valori ampiamente condivisi dalla nostra Cice. “Una buona giocatrice è colei che funge da esempio, colei che dà tutta se stessa e aiuta chi è in difficoltà, con consigli e suggerimenti”.

“Fare squadra” vuol dire alle volte offrire anche la propria spalla alle compagne. Le ragazze sanno che dedicarsi a questo sport, spesso, è frutto di sacrifici, soprattutto nell’alternare vita e lavoro. “Sin dalle medie sono riuscita a conciliare sempre sport e impegni, tra cui scuola o università, il lavoro, il fidanzato e ovviamente anche gli amici”.

Temprata da ritmi agonistici, oggi il sogno più grande di Beatrice è riversare il suo impegno in un progetto concreto, trasformando lo sport da passione a lavoro. “Vorrei diventare personal trainer, sto già investendo in questo progetto”. Un progetto in cui la Intent Sport crede tantissimo, scegliendo di investire in atleti promettenti come Beatrice.

Un sogno condiviso che sarebbe stato vano senza il rispetto, un valore che per Beatrice è fondamentale e che le nuove giocatrici dovrebbero inseguire nel rincorrere la Serie C. “Il valore più importante che può trasmettere una brava pallavolista è il rispetto delle regole, delle persone e degli impegni presi con la squadra”.

Ufficio Stampa Intent Sport