Camilla Chiodi, classe ’88, è uno dei cardini della squadra di Serie C: a lei è affidato il palleggio della Intent Volley, un ruolo a cui si dedica ormai da 22 anni con la stessa passione di quando, ancora adolescente, conobbe questo sport.

La Intent Sport ha colto le doti di Camilla e la squadra è diventata per lei un vero punto fermo negli anni di formazione. Camilla arriva alla Intent Volley grazie a un suo storico allenatore che, conscio della preparazione atletica della pallavolista, la introduce alla società sportiva, di cui la ragazza percepisce subito l’interessante progetto e l’ambiente sereno.  “La pallavolo è sempre stata la mia più grande passione e un modo per sentirmi bene con me stessa, è normale che la squadra diventi presto una seconda famiglia”.

Occhi dolci e sguardo gentile, Camilla alterna le sue giornate fra allenamenti e le passioni che la accomunano a tante ragazze della sua età. La sua quotidianità ruota non solo intorno alla pallavolo, ma vede anche tanta musica, serie tv e “tutto ciò che è da nerd”, confida. Passatempi a cui si dedica fra un allenamento e l’altro: un vero e proprio lavoro, perché richiede a Camilla 3-4 appuntamenti settimanali, con salti mortali nell’organizzazione che solo chi ama davvero la pallavolo può comprendere. “I sacrifici rientrano nel percorso di crescita di questo sport”, racconta.

Dietro ai lineamenti delicati di Camilla, si nascondono un’anima tenace e un’atleta competitiva, conscia della forte testardaggine e di una solarità contagiosa. “Sono molto disordinata e…. rosicona!”, ammette scherzando sui suoi difetti. La competizione scorre nelle vene di Camilla, ma sono la sportività e il gioco di squadra a rivelare le sue vere abilità sportive. “Non tengo conto dei miei punteggi, mi interessano solo quelli della squadra…. i punti li faccio fare ai miei attaccanti!”. Qualche scaramanzia, però, non manca mai nel pre-partita. “Uso dei calzini e dei top portafortuna, oppure l’elastico in gara dev’essere sempre lo stesso”.

Spirito di gruppo e determinazione sono le sue ruote motrici, che la trainano verso la vittoria. “Per me lo sport è un mezzo per superare i propri limiti e mettersi alla prova. La pallavolo, come tutti gli sport di squadra, poggia sul senso di appartenenza ed è fondamentale lavorare insieme, unite verso un unico obiettivo”.

Il clima familiare e il buon gioco di squadra hanno permesso a Camilla Chiodi di trovare facilmente la sua dimensione, personale e lavorativa. “La squadra mi piace molto perché dimostra un buon gruppo competitivo, con le idee chiare e la voglia di lavorare bene”. Come la Intent Sport, anche Camilla ha dei progetti precisi per il futuro: la laurea specialistica, un buon lavoro a coronare il percorso di studi e, chiaramente, svettare le classifiche del volley femminile insieme alla Intent. “Sportivamente parlando il mio sogno l’ho già realizzato quando ho vinto il campionato e ho giocato in Serie B, ma non mi dispiacerebbe ripetere l’esperienza”. E che non sia la volta buona con la Intent Sport allora?

Per esaudire questo desiderio però, non basta la sola determinazione, perché le fondamenta di questo sport risiedono anche in altri prerequisiti, che le giovani leve devono tenere a mente. “I valori più importanti nella pallavolo riguardano certamente il gioco di squadra, ma anche l’impegno profuso, l’educazione e il rispetto, verso i compagni e lo staff…  sono questi gli ingredienti giusti per il successo – afferma Camilla Chiodi - Bisogna rimanere coi piedi per terra e ricordarsi di essere umili. Siate sempre severe con voi stesse quando necessario, il duro lavoro è quello che alla lunga paga”.

 

Ufficio stampa Intent Sport